Events

Rottura di Superficie

8.9-23.9.2018

B#S gallery, Treviso

Ardesia Projects in collaborazione con B#S Gallery e Current Corporate organizza la mostra “Rottura di Superficie” con gli artisti Linda Alborghetti & Marco Bellini, Nicola Novello e Ginevra Shay (USA), a cura di Michele Amaglio. La mostra rientra nelle iniziative promosse dal bando SediciTrenta organizzato dal Progetto Giovani del Comune di Treviso.

In un momento di scarso investimento in ambito culturale ed artistico per ciò che concerne autori emergenti, questo progetto nasce dall’alleanza tra realtà giovani che si occupano di sviluppo artistico del territorio che hanno messo insieme forze, competenze ed abilità.

Rottura di superficie vuole mettere in relazione pratiche artistiche legate alla fotografia e alle arti visive che esplorano il concetto di superficie fotografica. Ponendosi come limite tra l’oggetto di indagine che l’artista vuole catturare e l’immagine che risulta da questa operazione, la superficie fotografica diventa un confine sempre più labile ed indefinito. Con l’avvento del digitale l’immagine contemporanea migra da schermo a schermo, perde di corporeità fino quasi a scomparire; si fa fluida, in grado di instaurare nuovi rapporti con altri media quali la scultura ed il video.

Ciascuno dei lavori in mostra esplora il tema della rottura della superficie, che può avvenire attraverso un dilatarsi dell’immagine verso forme scultoree - e quindi con l’appropriazione di nuove superfici di rappresentazione – oppure all’interno dell’immagine stessa con lo scopo di de-costruire determinate narrazioni e creare nuovi immaginari visivi.

The Sky Opens Twice

14.6-14.7.2018

JEST gallery, Torino

Il ricercatore ha il dovere di abbandonarsi all’inseguimento dell’intuizione, perdurare il solletico del dubbio e tollerare la consistenza del metodo. Nella solitudine a due della ricerca fotografica, la residenza d’artista provvede ad uno spazio di incontro tra linguaggi; dall’incontro di questi linguaggi scaturisce un’apertura euristica composta dalla compenetrazione di metodi e visioni.

Indagando i temi dell’invisibile, i lavori in mostra compiono un dialogo sussurrato su l'inafferrabilità del tempo e le metamorfosi della forma, interrogando le possibilità dello sguardo nella percezione dell’abisso di ciò che non è visibile. Tempo e spazio ritornano trasfigurati, modellati dalla fissità dell’immagine fotografica che rende con generosità un vestigio dell’inafferrabile.

The Sky Opens Twice racchiude il risultato di ventitré giorni di convivenza e produzione condivisi da Roisin White (IRL), Ginevra Shay (USA), Sybren Vanoverberghe (BG) e Piergiorgio Sorgetti (IT) e Fiona Filipidis (FR/UK) nel contesto della residenza d’artista In-Between Shores creata da Ardesia Projects in collaborazione con JEST.

Tempesta Creativa

Dal 2017, ogni ultimo sabato del mese

Gli incontri con sede a Milano sono temporaneamente sospesi.

Per informazioni sugli incontri a Brighton, UK, riferirsi gentilmente alla nostra pagina Facebook!

Coscienti della solitudine che può caratterizzare il lavoro del libero professionista e della facilità con cui si può rimanere intrappolati nella accogliente ragnatela del processo creativo, abbiamo deciso di lanciare una serie di incontri dedicati al supporto e allo sviluppo di progetti fotografici indipendenti, invitando liberi professionisti a partecipare a delle sedute di scambio creativo. I partecipanti sono invitati a portare una proposta di progetto o un progetto in via di sviluppo per discuterne e trovare appoggio nel processo creativo attraverso un percorso di ricerca e di scambio reciproco.

Il fine delle sedute è di provvedere ad uno spazio costruttivo privo di barriere, nel quale celebrare errore, sperimentazione e dialogo. Speriamo così di creare uno spazio ricco di stimoli in cui sia possibile crescere attraverso una compenetrazione di idee e approcci alternativi.

Per info e prenotazioni:

Milano: Benedetta Casagrande // benedettacasagrande@gmail.com

Brighton: Dulcie Wagstaff // dulcie@hotmail.co.uk


 

Collective Hubs at Brighton Photo Fringe 2016

Michele Amaglio and Dimitri D'ippolito

part of Brighton Photo Fringe Collective Hub

Opening Saturday 1 October 5-11 pm

King's House, Grand Avenue Hove, BN3 2LS

1-30 October 2016

Ardesia Projects is hosting an exhibition at the Brighton Photo Fringe Collective Hubs at the Kings House venue, showcasing the work by two active members of the collective. Dimitri D’Ippolito and Michele Amaglio are two Italian photographers,both recently graduated from the University of Brighton. In the exhibition, their two most recent projects which consider social and economical issues of today’s society through an exploration of landscape.

Dimitri D’Ippolito’s body of work They Are Not investigates the phenomenon of money laundering in the UK, specifically in the city of London. Most of the financial businesses lead by these organisations take place in the British capital, right in the middle of the most important European financial pole. The sense of uncanny created by the obscured identity of the people portrayed allows the viewer to perceive the investigation’s arduousness and that of disentangling the subject matter.

With the body of work Traum Jesolo, Michele Amaglio investigates the visual aesthetic of the seaside resort town of Jesolo in the North Eastern coast of Italy. Hotels, fun fairs and clubs rapidly emerged in the landscape and contributed to the creation of a utopian perspective of collective optimism. Jesolo Traum represents a visual enquiry on the rapid change of aesthetics of Jesolo from the optimistic dream to the simulation of an exotic paradise.


 

SCREENED

Seán Padraic Birnie - James William Murray - Alberto Sinigalia

Private view: 3rd October 2016, 6-10pm

The Naked Eye Gallery

5 Farm Mews, Farm Road, Hove BN3 1GH

03 - 18 October 2016

Curated by Benedetta Casagrande within the context of Brighton Photo Fringe 2016, Ardesia Projects presents SCREENED, a showcase of photographic works by three artists which explore the technical characteristics of the camera apparatus in order to question the politics of vision embed in photography. British-based artists Seán Padraic Birnie (Magnum Photos/Photo London Graduate Photographers Award 2016 winner) and James William Murray will show new work alongside Italian photographer Alberto Sinigaglia’s critically acclaimed Big Sky Hunting. Placing emphasis on the humans mind’s capacity to create and imagine what it wants to see, SCREENED explores the obscurities and revelations of a medium always caught between darkness and light.